La Croazia è conosciuta in tutto il mondo per le sue isole paradisiache con il mare smeraldo e la vegetazione che arriva, a volte, quasi in spiaggia. La costa croata è punteggiata da numerose isolette, alcune selvagge ed incontaminate, altre più modaiole. Le isole sono tutte diverse, sia dal punto di vista naturalistico che culturale: le Kornati sono selvagge e battute dal vento, Pag e Hvar sono isole adatte anche al divertimento.

Croazia - informazioni pratiche

Documenti
La Croazia dal primo luglio 2013 fa parte della Comunità Europea e per entrare è sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio (è accettata sia quella cartacea rinnovata con il timbro, sia quella nuova elettronica con proroga di validità cartacea) oppure il passaporto. Se ci sono minorenni, anche loro avranno bisogno di documenti d’identità individuali (quindi non potranno più solo comparire sul passaporto dei genitori come ai vecchi tempi). È possibile far riportare il nome dei genitori sul passaporto dei bambini: in caso contrario, meglio avere con sé un “certificato di stato di famiglia” o un “estratto di nascita” per eventuali controlli. Anche la Carta di Identità intestata a minori di 14 anni può, per comodità, recare il nome dei genitori evitando così la richiesta di altri documenti.

Moneta
La moneta ufficiale croata è la Kuna. Attualmente il cambio oscilla tra 7 e 7,5 kune per ogni euro. Gli uffici di cambio si trovano facilmente. E' bene sapere che In Croazia non accettano l'Euro in contanti, quindi è preferibile prelevare i Kuni per fare acquisti. Si consiglia di effettuare pagamenti con la carta di credito o bancomat ovunque la accettino e fare, tuttavia, prelievi di contanti in kune con bancomat in Croazia per i taxi e tour turistici. Se si hanno contanti in euro, è consigliabile cambiare secondo il bisogno in uno dei numerosi uffici cambiavalute o nelle banche una volta arrivati in Croazia.

Orologio
In Croazia troverete la stessa ora di quella italiana. La Croazia segue le stesse regole anche in tema di cambio dell'ora legale.

Telefono
Il primo suggerimento quando arrivate in Croazia è quello di chiamare il servizio clienti del vostro gestore in Italia (119, 190 etc.) e chiedere se il vostro piano tariffario sia abilitato per fare e ricevere chiamate in Croazia e quale sia il prezzo che applica. I prezzi in roaming sono piuttosto alti, ma quasi tutti gli operatori hanno delle opzioni per estero. Generalmente, il modo più conveniente per chiamare l'Italia è usare i telefoni pubblici negli uffici postali (intorno € 0,30/min) o le cabine telefoniche sparse per tutto il territorio

Animali
Per portare il vostro cane in Croazia occorre avere con sé, oltre al passaporto, anche il libretto delle vaccinazioni che dimostri di aver effettuato il trattamento anti vermi, zecche e pulci da 5 giorni a 24 ore prima di arrivare nel Paese. La stessa cosa per la vaccinazione antirabbica che deve essere non più vecchia di un anno. Con passaporto e libretto sanitario alla mano, i cani potranno salire a bordo dei treni in braccio o nel trasportino se di piccola taglia oppure con guinzaglio e museruola per quelli di grossa taglia. In quest’ultimo caso c’è da fare anche il biglietto per un costo del 50% di quello ordinario.

Elettricità
La corrente elettrica in Croazia è identica a quella italiana: 220 Volt, 50 Hz. Si possono quindi portare ed utilizzare tutti i nostri apparecchi elettrici, a patto che abbiano la spina giusta. Le prese elettriche in Croazia sono molto simili alle Schuko.